Inoltre la Sforza Michele  è dotata di un altro impianto di recupero inerti, controllato di tipo 2°, in ottemperanza alle norme vigenti in materia ambientale, la selezione primaria e frantumazione tramite impianto con la deferizzazione del ferro e la selezione delle parti leggere tramite ecocleaner apiratore, apre e chiude l’operato che và dalla demolizione, scavo e alla fornitura di inerti di varie pezzature anche riciclati con il recupero finale tramite cassoni scarrabili dell’inerte di scarto di costruzione

pastedGraphic.png
pastedGraphic_1.png